Sempre la prima di settembre. Quello con la Maga, da oltre un decennio, è un appuntamento fisso per i corridori del cielo lombardi e non solo.

Dopo la epica edizione continentale di due estati fa la bellezza di queste vette ha valicato i confini nazionali. Motivo di soddisfazione e stimolo per i ragazzi di Davide Scolari che ora sono pronti a ripartire con ritrovato entusiasmo: «Lo scorso anno abbiamo annullato causa pandemia, ma ora è giusto ripartire – ha dichiarato il presidente del comitato organizzatore orobico -. In paesi colpiti duramente come i nostri lo sport è stato e continua a essere una valvola di sfogo importante. Un motivo per andare avanti e guardare con fiducia al futuro. La gente ha voglia di voltare pagina e ripartire… noi anche».

Gare confermate, quindi, con iscrizioni aperte sul sito www.picosport.net. Come anticipato il durissimo percorso utilizzato per il campionato europeo sarà tenuto in serbo per occasioni speciali. In Val Serina si tornerà quindi a correre su distanze e dislivelli più umani. Le prove previste sono la classica marathon 39km (3000 m D+) e Skyrace (24 km 1500 D+).

Menna, Arera, Grem e Alben, le vette dalle cui iniziali è partito il piccolo grande sogno della “MAGA”, sono quindi pronte a fare da sfondo a un’altra grande domenica di sport. Tenetevi liberi il primo week end di settembre. Quelle della Val Serina sono gare che meritano.

Press office
Maurizio Torri | Sportdimontagna

(Foto Ian Corless)