Sergio Bonaldi e Cecilia Pedroni sulla marathon, Paolo Poli e Laura Tiraboschi nella prova sky. Queste le firme 2021 della  MAGA, la super classica orobica dell’Alta Val Serina, che dopo un anno di stop causa Covid, è tornata alla grandissima con oltre 350 atleti ai nastri di partenza. Un successo organizzativo senza precedenti se si pensa che, questo fine settimana, nel solo Nord Italia vi erano almeno 7 concomitanze di livello.

La passione sportiva dello staff coordinato da Davide Scolari è stata ripagata dai numeri e dal livello dei concorrenti che si sono sfidati sui due percorsi disegnati sulle pendici di Menna, Arera, Grem e Alben, le 4 vette da cui prende il nome la gara.

SFIDA VERA SULLA PROVA PRINCIPE:
Quasi 200 gli atleti che alle prime luci dell’alba, incoraggiati da Juri Pianetti – voce  ufficiale di questo evento – si sono ingaggiati sul tecnico e spettacolare anello della prova Marathon 39km (3000 m D+). A lottare per un posto sul podio oltre ai “local” Luca Carrara e Sergio Bonaldi, vi erano il veneto Mattia Tanara e il lecchese Danilo Brambilla. Incerta e combattuta anche la gara in rosa grazie alla presenza della lariana  Paola Gelpi impegnata a gestire le bergamasche Cecilia Pedroni e Maria Eugenia Rossi.

Sergio Bonaldi ha letteralmente dominato la gara. Nessun dubbio nessuna incertezza, la sua è stata una cavalcata trionfale dall’inizio alla fine. Per lui successo e crono finale in 4h46’18”. Più battagliata la sfida per le restanti posizione sul podio con Luca Arrigoni secondo in 5h04’54” e Mattia Tanara terzo in 5h08’50”. Molto bene anche Luca Carrara, Ivan Milesi, Daniele Carrobbio, Clemente Belingheri, Loris Bonzi, Nicolò Zanchi e Micheli Gianbattista.

Al femminile Cecilia Pedroni senza rivali. Per lei tempo finale di 6h08’13”. Argento di giornata per Paola Gelpi 6h16’02”. Terza piazza per Chiara Galli 6h42’33”

POLI & TIRABOSCHI SULLA SKY:
non chiamatela gara di contorno, sulla distanza di 24km (1500m D+) Paolo Poli e Laura Tiraboschi hanno messo la loro firma nell’albo d’oro della prova sky. Per Poli finish time di 2h32’39”. Sul podio con lui sono saliti Maurizio Merlini (2h34’35”)  e Donatello Rota (2h35’02”). Nei cinque anche Cristian Terzi e Jan Peterzelt.

Al femminile successo per Laura Tiraboschi (3h01’39”) su Daniela Rota 3h14’01” e Helene Papetti (3h18’12”).

Archiviata l’edizione 2021 l’appuntamento con la Maga per  il 2022, sempre la prima domenica di settembre.

CLICCA QUI per le foto di Giacomo Meneghello & Celeste Valentina

CLICCA QUI per le classifiche (on line al termine della manifestazione)

Sempre la prima di settembre. Quello con la Maga, da oltre un decennio, è un appuntamento fisso per i corridori del cielo lombardi e non solo.

Dopo la epica edizione continentale di due estati fa la bellezza di queste vette ha valicato i confini nazionali. Motivo di soddisfazione e stimolo per i ragazzi di Davide Scolari che ora sono pronti a ripartire con ritrovato entusiasmo: «Lo scorso anno abbiamo annullato causa pandemia, ma ora è giusto ripartire – ha dichiarato il presidente del comitato organizzatore orobico -. In paesi colpiti duramente come i nostri lo sport è stato e continua a essere una valvola di sfogo importante. Un motivo per andare avanti e guardare con fiducia al futuro. La gente ha voglia di voltare pagina e ripartire… noi anche».

Gare confermate, quindi, con iscrizioni aperte sul sito www.picosport.net. Come anticipato il durissimo percorso utilizzato per il campionato europeo sarà tenuto in serbo per occasioni speciali. In Val Serina si tornerà quindi a correre su distanze e dislivelli più umani. Le prove previste sono la classica marathon 39km (3000 m D+) e Skyrace (24 km 1500 D+).

Menna, Arera, Grem e Alben, le vette dalle cui iniziali è partito il piccolo grande sogno della “MAGA”, sono quindi pronte a fare da sfondo a un’altra grande domenica di sport. Tenetevi liberi il primo week end di settembre. Quelle della Val Serina sono gare che meritano.

Press office
Maurizio Torri | Sportdimontagna

(Foto Ian Corless)