Articoli


The Veia SkyRace, site of the 2019 European Championships. ©waltermoroni.com

L’ISF è lieta di annunciare i Campionati Europei 2019 che si terranno in Italia tra l’1 e il 7 settembre.
Sarrano disputate tutte e tre le discipline: Vertical, Sky e Ultra.

I campionati biennali prenderanno il via con l’Ultra ° settembre in Lombardia, vicino a Bergamo, con la Ultra Maga SkyMarathon, lunga 50 km con una estenuante salita verticale di 5.000 metri con tratti con corde fisse e creste scoperte in vero stile skyrunning. I record attuali sono stati assegnati quest’anno all’edizione inaugurale di 7h44’45 “per gli uomini e 9h16’35” per le donne.


The Ultra Maga SkyMarathon, Alpi Orobie, Italy, site of the 2018 European Championships. ©Michelangelo Oprandi

Le discipline Vertical e Sky si svolgeranno nella stessa sede in Piemonte nel nord ovest dell’Italia. Il 5 settembre, le Vertical Terme di Bognanco, partono dai bagni termali di Bognanco a 665 metri di altitudine su una distanza di 3,4 km e una salita verticale di 1.100 metri, raggiungendo i 1.765 metri. I record in piedi sono 41’17 “per gli uomini e 50’53” per le donne.

Il 7 settembre è la volta dell’International Veia SkyRace® con un percorso di 31 km e 2600 m di dislivello verticale lungo sentieri, creste, morene e corde fisse, ancora una volta, un vero corso di skyrunning in vetta a 2.450 m con vista sui circostanti 4.000 m di cime innevate in Svizzera progettare lo skyline. I record attuali sono stati fissati nel 2018 rispettivamente in 3h00’09 “e 3h23’27” per uomini e donne.


Veia SkyRace, Piedmont, Italy, where the 2019 European Championships will be held. ©waltermoroni.com

Verranno assegnati titoli e medaglie di campioni continentali individuali in ogni disciplina e un titolo combinato basato sui migliori risultati delle gare Vertical e Sky.

I titoli nazionali si basano sui migliori quattro risultati ottenuti dai membri ufficiali della squadra nazionale in ogni gara, almeno uno per sesso (es: 3M + 1W, 2M + 2W, 1M + 3W).

I primi tre classificati uomini e donne riceveranno medaglie in ogni categoria e le prime tre squadre nazionali del relativo continente riceveranno medaglie.

Ulteriori appuntamenti saranno annunciati per completare il calendario dei campionati continentali Skyrunning del 2019.

Seguici su Facebook  per gli ultimi aggiornamenti

ICARUS_LOGO LUNGO_ESCLUSIVA
Quest’anno la Maga Skymarathon e Skyrace ha in programma una novità stellare

Maga Skyrace 2016 foto credit Rossana Bergamini Maga Skymarathon 2016 photo credit Pierluigi Palazzi (2) DSC09833- Alberto Orlandi (C)

 

Gli instancabili organizzatori, che non smettono mai di ricercare l’eccellenza, hanno stretto per l’edizione numero dieci un accordo con Sky Sport per offrire riprese spettacolari al pubblico e ai fan.


Serina / Oltre il Colle (Bg) –

Decennale prestigioso per la Maga in collaborazione con il media partner leader nella tv sportiva: le telecamere di Sky Sport saranno presenti alla gara del 3 settembre per realizzare riprese, videoclip ed accendere i riflettori sull’evento e sulla Val Serina. Il servizio dedicato alla corsa delle vette sarà inserito all’interno di Icarus 2.0, un format originale Sky dedicato al pubblico degli sportivi della fatica e della natura. Il programma infatti si occupa di sport duri, estremi e di tutto quel mondo di discipline outdoor spesso poco coperto dall’attenzione mediatica dei canali tv tradizionali.

Icarus 2.0, dopo un primo inizio incentrato su exploit di avventura e imprese al limite, ha successivamente orientato la propria programmazione su contenuti più strettamente sportivi, dando voce ad atleti e specialisti di discipline quali ultra-run, apnea, ciclismo, esplorazioni polari, sport alpini. Inoltre una serie di rubriche dedicate a eventi, itinerari, tecnologie completano l’offerta di informazione e intrattenimento, con flashnews ed episodi monografici. Numerosi testimonial d’eccellenza del mondo dello sport, come Alberto Tomba, Tania Cagnotto, Danilo Gallinari e altri ancora hanno prestato il proprio volto al programma.

All’interno di questo innovativo format si inserisce il servizio dedicato alla Maga Skymarathon e Skyrace. Gli operatori Sky seguiranno la gara, effettuando le riprese dei momenti salienti dell’evento, producendo un video che punterà l’obiettivo non solo sugli atleti e sulla manifestazione, ma portando a conoscenza del pubblico amplissimo del canale le cime, le valli, i cieli della Val Serina.

Chi non ha mai visitato i borghi e i sentieri che fanno da cornice alla Maga potrà apprezzarne bellezze e tipicità, scoprendo una nuova meta di viaggio che offre un potenziale turistico forse ancora non pienamente espresso e noto. Per coloro che ci abitano è normale alzare gli occhi sulle vette e respirare gli aromi dei boschi, ma una grande fetta di pubblico – sportivi, ecoturisti, famiglie – attende di assaporare le sensazioni di queste montagne. Allo stesso modo gli atleti della Skymarathon e Skyrace vivono ogni anno l’emozione della gara, così come il pubblico sempre più numeroso che li incoraggia e festeggia dal vivo; grazie ad Icarus anche i fan da casa potranno partecipare all’evento della Maga.
Maga Skymarathon 2016 photo credit Pierluigi Palazzi (7)
L’inedita copertura mediatica di quest’anno si completa inoltre con la presenza dell’adventure photographer Matteo Zanga: fotoreporter ufficiale della spedizione al Nanga Parbat di Simone Moro e Denis Urubko, collaboratore di Orobie, ha lavorato con La Gazzetta, The North Face, Garmin e altri ancora, firmando reportage da vari paesi del mondo, scattando soprattutto in ambiente montano con riprese spericolate a piedi, in bici e in elicottero. Alla Maga saprà cogliere come pochi altri gli istanti della corsa e le storie degli atleti, lo spirito dei luoghi e l’entusiasmo della gente.
DSC09824- Alberto Orlandi (C)
Sia che partecipiate come atleti, sia che veniate a sostenere i runner di persona, o che seguiate l’evento con Icarus 2.0, la Maga vi aspetta il 3 settembre 2017 in Val Serina: le iscrizioni per la corsa sono aperte a condizioni vantaggiose per i primi iscritti, e dopo la gara il servizio di Sky sarà programmato più volte sul canale Sky Sport.
Enula Bassanelli
– ufficio stampa

 
#MagaSky

La Maga Skymarathon e Skyrace di domenica 3 settembre apre le iscrizioni. Quest’anno la gara a fil di cielo più affascinante delle Orobie bergamasche festeggia il decimo compleanno. Tariffe agevolate fino al 31 luglio. Confermato il nuovo percorso della skyrace con partenza ai piedi del pizzo Arera. L’asd Maga al lavoro per inserire alcune novità.

Maga-Skymarathon-2015-photo-credit-Cinzia-Corona-3-Fulvio-Dapit-rid

Serina / Oltre il Colle (Bg) – Lo scenario della Val Serina ospita ancora una volta le corse gemelle della Maga. La classica skymarathon sulle quattro cime Menna, Arera, Grem e Alben e la più breve skyrace, sull’apprezzatissimo percorso proposto per la prima volta lo scorso anno. Considerata la più attraente sky del panorama nazionale, seconda solo al Kima, annovera nell’albo d’oro nomi del calibro di Mario Poletti, Fabio Bonfanti, Fulvio Dapit, Cristian Minoggio, Emanuela Brizio e Carolina Tiraboschi.

Il tracciato si snoda nel Parco delle Orobie, in luoghi di elevato interesse botanico. La rara varietà di flora che si incontra trova difficili termini di paragone a livello mondiale ed è meta di studiosi e appassionati da tutto il globo. Le maestose cime di Menna, Arera, Grem e Alben abbracciano la conca di Oltre il Colle e rendono la gara interamente osservabile da qualsiasi postazione. Caratteristiche esclusive della Maga Skymarathon.

Le iscrizioni sono ufficialmente aperte e conviene portarsi avanti visto che il pacco gara è garantito ai primi 300 iscritti. Il prezzo in vigore è di 40 euro per la skymarathon e 35 euro per la skyrace. La tariffa rimarrà stabile fino al 31 luglio. Dal 1 agosto al 31 agosto la skymarathon passa a 45 euro e la skyrace a 40 euro. L’1 e 2 settembre la quota sale a 50 euro per la skymarathon e 45 euro per la skyrace.

maga_skyrace_2016_Rota_Pirola_capanna_duemila_ph_andrea_pirolo Maga_Skymarathon_2016_Arera_salita_ph_credit_Ruggero_Bassanelli_C

La Maga Skymarathon (39 km e 3000 metri d+) è la corsa dedicata ai runner delle vette: autentica, su percorsi veramente montani dove la sapienza dello skyrunner esperto fa la differenza. Creste, passaggi su terreni diversi, un tracciato aereo e verticale sono i punti forti di questa gara. Nel 2016 si imposero Cristian Minoggio (Valetudo) in 4h48’05” ed Emanuela Brizio (Valetudo) in 5h56’22”.

Meno impegnativo e tecnico il percorso della Maga Skyrace (24 km e 1450 m d+), ma non per questo meno mozzafiato. Con partenza a quota 1600 metri sulle pendici del pizzo Arera, il tracciato è davvero nell’azzurro dei cieli orobici. La scorsa edizione d’esordio, che ha riscosso enorme successo, ha visto il trionfo di Adriano Ticozzelli (team Pasturo) in 2h28’42” e Daniela Rota in 3h03’36”. Per entrambe le prove lo start è fissato nel territorio di Oltre il Colle e l’arrivo, al termine di una discesa in picchiata, nel centro di Serina.

L’edizione del decennale si preannuncia ancora più entusiasmante. Il comitato organizzatore infatti ha in serbo alcune importanti novità che verranno svelate prossimamente.

Enula Bassanelli