Doppio appuntamento da non perdere, domenica 1 settembre sulle Orobie Bergamasche, per gli amanti delle corse a fil di cielo….

In programma la Maga Skyrace (24km 1400md+) e la Maga Ultraskymarathon (50km 5000md+). Quest’ultima sarà prova unica di campionato europeo di specialità e riservata a un élite di corridori di comprovata esperienza.

Dietro le quinte un comitato organizzatore che viene dal “mondo gare” e conosce le esigenze degli atleti. Un team coeso che sta lavorando senza sosta per regalare agli appassionati un fine settimana indimenticabile.

Entrambe le competizioni sono a dir poco adrenaliniche. Ripide salite, creste aeree, passaggi tecnici e funamboliche discese sono il mix vincente che delizierà anche veri gourmet delle corse d’alta quota. Ciliegina sulla torta, un pubblico caloroso e competente che saprà incoraggiare e spingere al traguardo ogni singolo atleta.

Al fianco della rodata Maga Skyrace (24 km 1400 md+), molto veloce e aperta a tutti, lo scorso anno è stata introdotta una prova ultra che per durezza e tecnicità è stata definita “il mostro”. Proprio così. Una gara tanto dura quanto spettacolare che la ISF (International Skyrunning Federation) ha voluto promuovere sul campo qualificandola prova unica di campionato europeo di specialità.

A decretare re & regina del “vecchio continente” un anello disegnato su sentieri di montagna con tanto di tratti attrezzati, ferrate e corde fisse. I migliori interpreti della specialità saranno chiamati a confrontarsi su cenge esposte e ripidi pendii rocciosi. Proprio per questo, si è pensato di richiedere un vero e proprio curriculum atletico ai concorrenti che dovranno compilare un form di preiscrizione sul sito e, se ritenuti idonei, avranno la possibilità di correre una delle gare più attese della stagione. Una super gara che li porterà sulle cime Menna, Arera, Grem e sulle due croci dell’Alben.

Press office
Maurizio Torri | Sportdimontagna